Di insularità e diritto allo studio (sempre malconcio)

giannini 10-03-2016Era il 18 gennaio quando in una lettera pubblicata su La Nuova Sardegna lanciavo l’allarme sulla costante riduzione dei fondi agli atenei sardi e sui criteri di ripartizione di quelle risorse che penalizzavano l’Isola.

L’obiettivo era il coinvolgimento di tutti i livelli istituzionali in una vertenza che rischia di far scomparire la più importante risorsa su cui possiamo puntare: la qualità dell’istruzione dei nostri ragazzi. Alcuni parlamentari hanno compreso i rischi e hanno promosso iniziative importanti richiamando l’attenzione sul problema.

Superata qualche timidezza, finalmente oggi quella vertenza è arrivata sul tavolo del Miur. Fra i vari temi ho scelto di concentrarmi sul diritto allo studio, ribadendo al ministro Giannini l’importanza di avere certezze sui finanziamenti statali alle borse di studio, in forte calo negli ultimi anni, e l’esigenza di rivedere le modifiche ai parametri Isee e Ispe introdotte l’anno scorso, che hanno persantemente inciso sui richiedenti e i beneficiari sardi.

Abbiamo avuto garanzie su un intervento di emergenza da approntare in pochi giorni e sull’inserimento strutturale dell’insularità come fattore da valutare per la ripartizione dei fondi. Un impegno importante, su cui vigileremo perché venga pienamente attuato.

Sul diritto allo studio, invece, non sono chiare le modifiche che verranno introdotte, ma dai pochi accenni che ha fatto il Ministro non sembra si possa modificare in maniera sostanziale la difficile situazione di chi aspetta un potenziamento del diritto allo studio per scegliere di continuare a studiare. Su questo dunque il tavolo resta aperto, e la preoccupazione grande.

Annunci

2 thoughts on “Di insularità e diritto allo studio (sempre malconcio)

  1. Pingback: Pillole di un giorno qualunque in assessorato – Tutti a Iscol@, Sport… gender | diario precario 2.0

  2. Pingback: Vertenza “università”: tutto da rifare (mercoledì si torna a Roma) | diario precario 2.0

Scrivi un commento / Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...