Road to… diritti!

SEL 2013 LP DIRITTI«Dobbiamo cambiare completamente questo paradigma». In questa felice frase di Franca Puggioni (presidente provinciale Arci) c’è la perfetta sintesi dell’incontro di ieri sera al Borderline, dove io e Silvia Doneddu abbiamo chiacchierato di diritti e dintorni con le ragazze e i ragazzi del Mos (Movimento Omosessuale Sardo). Perché alla fine è di questo che si tratta, cambiare prospettiva e mettere al centro la persona, non solo inserire qualche norma nel nostro ordinamento. La serata seguiva di pochi minuti l’emozionante flash mob in piazza d’Italia, dove tante donne hanno ballato insieme contro la violenza.
La disponibilissima padrona di casa Barbara Tetti (presidente Mos) ha aperto l’incontro ricordando che purtroppo l’Italia è ancora molto indietro nel riconoscimento dei diritti di gay e lesbiche, e come la situazione stia anzi peggiorando, come dimostrano anche recenti eventi e dichiarazioni. Franca Puggioni ha proposto una riflessione che abbracciasse anche il tema dei carcerati, per i quali la riabilitazione e le opportunità di riscatto e vita dignitosa durante la pena sono spesso negate, nonostante una legislazione avanzata. La presidente provinciale dell’Arci ha giustamente invocato un cambio di paradigma, per rimettere al centro la persona, e per farlo «è tempo di scelte importanti, perché alla fine le decisioni si prendono nelle stanze del potere, e allora sono gli equilibri di potere a dover essere spostati, anche dando un voto consapevole».
Un voto, ad esempio, all’unico partito che ha idee chiare e nette sui diritti, tra gli altri, di gay, lesbiche, bisessuali e transgender, come ha sottolineato Silvia spiegando, incalzata anche dalle domande dei presenti, che la posizione di Sel sull’estensione dei matrimoni alle persone omosessuali non è negoziabile. Ma le idee progressiste sui diritti non si esauriscono su un solo argomento, e la nostra vicecapolista alla Camera ha voluto parlare anche del Reddito Minimo Garantito, «diventato ufficialmente proposta di legge il 13 febbraio con la consegna alla Camera di 50.000 firme raccolte anche da Sel negli ultimi sei mesi. E’ uno strumento importante – spiega Silvia – che non deve essere scambiato per una misura assistenzialistica, ma pensato invece, ribaltando il punto di vista, come un sussidio in grado di fare “concorrenza” agli stipendi da fame e sfruttamento proposti da molti datori di lavoro».
Anche per me l’affermazione dei diritti non può essere un discorso settoriale, e operare per l’eguaglianza, il sostegno e le pari opportunità di donne, omosessuali, persone con disabilità, migranti e carcerati sono sfumature della stessa idea politica e sociale. L’evidenza più pericolosa che vedo quando mi guardo attorno, come ho ripetuto anche ieri, è che tutto questo possa diventare sacrificabile sull’altare dell’efficienza economica. Anche i diritti sono misurati in moneta, come si può leggere anche nella mini analisi dei programmi elettorali che mi son presa la briga di fare. Analisi che ha anche fornito spunti involontariamente (mi auguro!) esilaranti, se pensiamo che a proposito di disabili il programma di Monti si lascia scappare la bizzarra definizione di “paziente” (no, non come aggettivo).
Dopo oltre due ore di dibattito ci siamo lasciati con la bella sensazione di remare tutti nella stessa direzione e la speranza di rivederci presto, magari dopo un ottimo risultato dopo il 25 febbraio, per scrivere tutti assieme il programma da realizzare.

Annunci

One thought on “Road to… diritti!

  1. Pingback: diritti civili sinistra ecologia e libertà

Scrivi un commento / Leave a comment

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...